Equitazione: come scegliere la scuderia migliore

by giorgia minozzi Email Condividi su Facebook:



L'equitazione è uno sport, ma è soprattutto una passione. Chi sceglie di allenarsi su di un cavallo raramente lo fa per ragioni estetiche o di benessere, mentre molto probabilmente sarà spinto dall'amore per la natura e per quei magnifici animali che sono i cavalli. Ad un certo punto, ogni cavaliere vorrà avere un suo cavallo o prendersi cura in via esclusiva di un cavallo (pur non detenendone la proprietà nel vero senso della parola). È a quel punto che nasce il dilemma della scuderia a cui affidarlo.

 

Cosa sono le scuderie

Le scuderie sono dei luoghi attrezzati per ospitare i cavalli. Hanno locali al chiuso per i momenti di riposo e delle zone all'aperto consentire l'attività fisica dei cavalli, il loro addestramento o l'allenamento con il cavaliere. Alcune scuderie hanno un paddock, cioè un'area sicura recintata in cui i cavalli possono muoversi liberamente senza bisogno di sorveglianza.

Le scuderie hanno tutto l'occorrente per mantenere in salute i cavalli, nutrirli, curarli e farli stare bene. Il personale delle scuderie può prendersi cura del cavallo, provvedere a tutti i suoi bisogni (alimentazione, pulizia etc.) e a volte anche addestrarlo.

 

Di cosa ha bisogno il cavallo

Per scegliere la scuderia bisogna essere consapevoli dei bisogni reali del cavallo. Anche se ogni cavallo ha un'indole, e quindi delle necessità diverse, ci sono alcuni bisogni che accomunano tutti gli esemplari di questa magnifica razza. I cavalli non nascono per servire l'uomo, ma per scorrazzare liberamente nella natura organizzati in branchi. La solitudine gli fa male e può essere la causa dello sviluppo di alcune patologie. Hanno bisogno di compagnia e di stare il più possibile in contatto con i loro simili.

Guardando ancora ai comportamenti dei cavalli allo stato brado, essi sono abituati a mangiare poco e spesso, potendo trovare in natura tutto ciò di cui hanno bisogno. Non è corretto perciò farli mangiare in modo abbondante una sola volta al giorno.

Il cavallo ha bisogno anche di muoversi e stare all'aria aperta, perciò non è giusto tenerlo legato o al chiuso tutto il tempo.

Per la sua salute, è importante che questo animale venga pulito ogni giorno con prodotti specifici (qui i migliori prodotti per cavalli), altrimenti tenderà a sviluppare malattie e infezioni che lo porteranno ben presto a debilitarsi.

 

La scelta di una buona scuderia

Ora che abbiamo individuato i bisogni del cavalo, sarà più facile scegliere i requisiti di una buona scuderia. Per prima cosa, nella scuderia i cavalli dovranno stare in compagnia e non in isolamento.

All'interno dovrà esserci spazio a sufficienza per lasciar muovere il cavallo e all'esterno dovrà esserci uno spazio aperto per farlo trottare o galoppare liberamente. Le scuderie senza paddock devono essere scelte solo quando si è sicuri di riuscire a portare fuori il cavallo ogni giorno. Alcune scuderie offrono anche dei servizi aggiuntivi per far uscire il cavallo quando il padrone non può raggiungere la struttura. È molto importante che il cavallo non trascorra mai delle intere giornate senza uscire: ne va della sua salute e del suo equilibrio!

La pulizia e la cura devono essere svolte da personale esperto che sia in grado di trattare con amore e rispetto l'animale. Anche qui, la pulizia quotidiana dovrebbe essere svolta dalla persona che monta il cavallo, perché è un momento molto intenso che favorisce la creazione di un rapporto di fiducia e amicizia tra uomo e animale. Quando ciò non è possibile, è bene accertarsi che lo staff della scuderia svolga il compito al posto del cavaliere.

La scuderia deve garantire il sostentamento dell'animale usando tecniche di alimentazione che tengano conto dei suoi bisogni e delle sue abitudini allo stato brado. La mangiatoia e l'abbeveratoio devono pertanto contenere sempre la giusta quantità di cibo per dare modo al cavallo di nutrirsi secondo le sue necessità.

 

Alcuni consigli

Mantenere un cavallo comporta sempre molte spese, ma cercare di risparmiare proprio sulla scuderia è un grosso errore. Se la scuderia non viene scelta con attenzione, si rischia di fare più male che bene e di ritrovarsi a spendere in cure veterinarie ciò che è stato risparmiato in precedenza. Se non ci sono le possibilità economiche per far accudire nel migliore dei modi il cavallo, o se non si ha il tempo necessario ad accudirlo in prima persona, è meglio evitare di assumersi questa responsabilità.


Orchidee rare online.
Resta aggiornato cliccando su Mi Piace

Condividi su Facebook: